Correggere penalizzazione da backlinks

Può accadere che dei backlinks penalizzino il vostro sito…come rimediare?

Condividiamo una nostra case history: scoprite insieme a noi come

correggere la penalizzazione da backlinks


Verifichiamo costantemente, in modo periodico, il posizionamento dei nostri siti internet. Attraverso un’analisi di Traffic Travis ci siamo accorti che il sito www.viminbox.com registra un consistente calo delle parole chiave:

traffic-travis

 

Quest’andamento negativo del posizionamento non è giustificabile, a prima vista, in nessun modo (il sito è web responsive ed è sempre stato incrementato nei contenuti, per esempio).

Approfondiamo quindi con Webmasters Tools

Non risultano Risorse Bloccate e il livello di indicizzazione delle parole chiave è regolare:

indicizzazione

 

Tuttavia in Errori di Scansioni ci vengono segnalati 8 accessi negati e 392 link non trovati (errore 404). I link in questione non sono in alcun modo pertinenti al sito Viminbox:

blacklinks

 

Anche Traffic Travis ci segnala 1863 Blacklinks.

Se proviamo a navigare uno di questi link, la pagina non viene ovviamente trovata. 

Quindi: il sito www.viminbox.com sta mantenendo la sua indicizzazione, tuttavia sembra essere penalizzato da Google a causa di blacklink a noi sconosciuti.

SOLUZIONE

Selezioniamo attraverso Google / Semrush/Webmaster Tools tutti i backlink, li estrapoliamo e li inseriamo in un file txt. Quindi li inviamo a questo link, per segnalarli a Google e chiedere che vengano rimossi.

 

 

 

Comments

comments

2 comments Add yours
  1. E’ molto probabile che, una sovra ottimizzazione delle ancore unita a una sovra ottimizzazione on-page a livello SEO, abbia portato alla penalizzazione da parte di Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *