Google Alphabet: anche i giganti si riorganizzano

Tutti usano Google per cercare ciò di cui hanno bisogno.

Lo si usa a casa, dal computer, dallo smartphone e ovunque. Pochi riescono ad immaginare un’altra entità, se così possiamo definire Google, a cui chiedere qualcosa.

Ma Google non è solo questo. Non è solo pubblicità, innovazione, soluzioni, controllo. E’ anche un piccolo assaggio di futuro che quotidianamente sforna soluzioni, che solo negli ultimi anni iniziano davvero a facilitarci la vita.

Google opera in una miriade di settori differenti, ed è per questo motivo che ha deciso di riorganizzarsi.

Le due macro-divisioni sono attualmente quella legata ai servizi web e quella legata alla Ricerca e lo sviluppo.

Vediamo come sono suddivise le società/reparti, che hanno da poco tempo strutture organizzative indipendenti l’una dall’altra.

ALPHABET

Il motore di ricerca che utilizziamo quotidianamente è solo un reparto del gigante Alphabet, all’interno del quale troviamo:

  • Android
  • Gmail
  • Google Adwords
  • Google Search
  • Youtube

Per quanto riguarda Alphabet invece, le società che esulano dai servizi web sono:

  • Calico: progetto guidato da Arthur Levinson, volto al miglioramento della nostra salute
  • Google Fiber: mira allo sviluppo di una connessione ultra veloce
  • Google Ventures: società di Venture Capital
  • Google X: laboratori visionari di sperimentazione di nuove tecnologie
  • Nest Labs: creatore di un termostato di ultima generazione
  • Sidewalks: progetto mirato al ridisegnamento del volto delle città ed alla risoluzione dei problemi urbani

Questa struttura fa capire quanto sia ampio lo spettro di azione di Google.

La quantità di informazioni e di progetti in uso sono spropositati…quindi non ci resta che aspettare soluzioni che ci allungheranno o miglioreranno la vita. E forse non dovremo nemmeno aspettare troppo.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *