Happy Emoji Day con 69 nuove Emoji in arrivo!

Dal genio della lampada alla donna che allatta: scopriamo, durante la giornata mondiale dedicata alle emoji, quali saranno le prossime in uscita e come WhatsApp ci aiuta nella loro ricerca.

Considerando che le emoji vengono utilizzate dal 92% degli utenti, è importante che queste vengano aggiornate con costanza e vadano incontro alle aspettative di tutti.

Sembrerebbe, infatti, che ne usciranno ben 69, tutte nuove e molte di loro anche particolarmente significative per quello che rappresentano.
Basti pensare, ad esempio, all’emoji raffigurante una madre che allatta o a quella dedicata, finalmente, alle donne che indossano il velo.

Ci sarà anche una sezione dedicata al mito, fatta da emoji di elfi, geni della lampada, sirene, fate e maghi. Tutte, rigorosamente, sia in versione maschile che femminile: le differenze di genere vogliono, infatti, essere ridotte al minimo.

Sbarcheranno sui nostri schermi di smartphone e computer anche nuove emoji di animali, alcuni estinti da milioni di anni, come i dinosauri, o di cibi e verdure: broccoli, biscotti della fortuna e pretzel, solo per citarne alcuni. Non mancheranno, nemmeno, emoji di sport quali il curling, lo yoga o l’arrampicata.

Le emotionals, meglio conosciute come faccine, saranno integrate con emoji con monocolo, o con imprecazioni già censurate e molte altre.

Per averle, bisognerà ancora attendere fino a quando i produttori delle varie aziende avranno avuto modo di renderle fruibili anche sui loro sistemi operativi di riferimento.

 

 

Per il momento, ci dobbiamo accontentare della nuova funzionalità di WhatsApp sul tema emoji.

La novità è atta a facilitare l’inserimento delle varie emoji, senza dover ricercarle.
I simboli e le faccine vengono infatti proposti durante la scrittura.
Potranno, così, essere facilmente selezionati e introdotti nel messaggio, evitando così una lunghissima ricerca tra le migliaia disponibili.
L’utilità è già presente su quasi tutti i dispositivi, basta avere l’App aggiornata!

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *