Nella giornata dedicata a loro, qualche idea su come avvicinare i nonni alla tecnologia!

Anche se può sembrare un’impresa ardua, far familiarizzare i nonni con le nuove tecnologie non è del tutto impossibile. Basta armarsi di un po’ di pazienza e degli strumenti giusti!

Per farlo, sono necessari pochi ingredienti:

  • un computer,
  • una buona connessione ad internet,
  • un blocco note ed una penna,
  • un poco del vostro tempo.

Seduti davanti al computer (se portatile, tenete a portata di mano un mouse, rende l’utilizzo più semplice!), assicuratevi di avere a disposizione un block notes e una penna: vi serviranno per scrivere appunti che poi i nonni potranno seguire quando si troveranno a fare da soli.

Non limitatevi ad annotare solamente “Premi tasto start” ma abbinatelo anche all’icona di riferimento! Un piccolo accorgimento che renderà sicuramente più facile la navigazione ai vostri cari  😉

Mostrategli funzionalità e siti che possono essergli davvero utili, ad esempio, come navigare il sito dell’INPS o quelli della pubblica amministrazione. Ultimamente, molte pratiche si possono fare comodamente anche da casa, ma non sempre risulta semplice. Poterlo fare tra le mura domestiche, però, eviterebbe lunghe code agli sportelli. Provate a prenotare una visita o a controllare lo stato di una pratica tramite videoterminale, insieme.

Fateli poi esercitare in solitaria, rimanendo però vicini a loro, in modo da aiutarli qualora ne avessero bisogno… Proprio come facevano loro quando ci insegnavano ad andare in bici!

In base ai loro interessi, inserite nei preferiti siti che potrebbero fare il caso loro, così che siano facilmente raggiungibili. Dai più burocratici, passando a quelli relativi alla programmazione tv, per finire con quelli di ricette.

 

I nonni danno amore incondizionato, gentilezza, pazienza, umorismo, comfort, lezioni di vita” (Cit. Rudy Giuliani). Cerchiamo, allora, di ricambiare il loro affetto con qualche aiuto pratico e tecnico per facilitarli nella tecnologica vita di tutti i giorni.

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *