Come scegliere un dominio

come scegliere un dominio

Come scegliere un dominio

Come scegliere un dominio efficace?

Parte fondamentale per la nostra presenza online, è il dominio, che identifica la nostra attività.
Scegliere un dominio ottimale ci permetterà di avere differenti vantaggi nella comunicazione del nostro brand e del nostro prodotto online,
come per esempio:

  • Vantaggi a livello SEO
  • Riconoscimento del brand

 

Come facciamo a scegliere il dominio web giusto per la nostra attività?
Ecco la strategia riassunta in punti essenziali:

 

Attività nazionale o internazionale?

se nazionale registra l’estensione dominio dedicata alla tua nazione: .it .fr …
se internazionale registra l’estensione dominio come .com .eu …

Dominio web breve

un dominio breve è facile da leggere e da ricordare, se devi poi inserirlo su biglietti da visita o pubblicità sia cartacee che online, rimane più comodo da inserire all’interno della comunicazione.

Dominio web che contiene chiavi di ricerca

Se possibile, individua una chiave di ricerca principale attribuibile alla tua attività e inseriscila nel dominio: www.architettosaluzzo.it.

Nome a dominio legato al Brand

Se sei un Brand già affermato nel mondo del web e offline, usa un nome a dominio che contiene direttamente il tuo Brand: www.baldangroup.it.

Dominio web con chiave di ricerca + Brand

La dove possibile puoi abbinare il tuo Brand ad una chiave di ricerca, ricordati sempre di inserire la chiave prima del brand, per darle maggiore forza: www.piscineekopools.it,
in quanto viene sempre letta prima la parte di contenuto che si trova sulla sinistra.

Per una scelta di un dominio efficace ti consigliamo anche di leggere questo articolo

 

SEI UN BRAND AFFERMATO?   DEVI COSTRUIRE IL TUO BRAND

 

Come sceglie un dominio efficace?

Innanzi tutto bisogna farsi una domanda importante:
Siamo un brand riconosciuto, o siamo una PIM che vuole lanciarsi per la prima volta al mondo web ?

    • Se siamo un brand già riconosciuto, scegliamo un nome a dominio che contenga direttamente il nome del nostro brand,
      se possibile poi andiamo ad acquistare anche le vari estensioni di primo livello, per proteggere la nostra presenza online.
      Esempio: Baldan Group  dominio: www.baldangroup.it
      questo ci permette di andare a rafforzare maggiormente il nostro brand, ma soprattutto, essendo questo un nome già conosciuto anche offline, l’utente che ci cercherà online non avrà problemi a trovarci.

  • Se dobbiamo costruire il nostro brand, la scelta del nome a dominio può essere differente:

 

    • dominio legato al brand, come esempio precedente
    • dominio legato direttamente al prodotto/servizio che propongo
      per chi approccia al mondo del web per la prima volta, questa è la soluzione migliore, in quanto ci può dare differenti vantaggi in ottica di visibilità, almeno nella prima fase, in cui sto ancora costruendo il mio brand online, per poi passare in un secondo momento ad un dominio legato al brand, ma solo quando la mia presenza online sarà consolidata.

Perché scegliere il mio dominio web
legato al prodotto o servizio che propongo?

Come sceglie un dominio efficace per il web?

Questa scelta comporta come anticipato notevoli vantaggi, lato SEO e quindi di sui risultati organici di Google.
Alcuni fattori da tenere in considerazione per la scelta del dominio:

  1. La mia attività agisce a livello locale o nazionale?
  2. Lunghezza del dominio
  3. Tipologia di prodotti / servizi che propongo

 

 

1. La mia attività agisce a livello locale o nazionale?

Se offro beni o servizi in un area geografica ben definita, aggiungendo all’interno del dominio la mia area di interesse, potrò rafforzare maggiormente la mia presenza nell’area di mio interesse:
Se fossi un architetto a Saluzzo, un dominio perfetto per me potrebbe essere: www.architettosaluzzo.it,
in questo modo avrei già una chiave di ricerca fondamentale per la mia attività, all’interno del dominio, e questo me ne rafforzerà il valore,
facendomi salire velocemente nelle prime posizioni con tale chiave, come si vede dall’esempio:  ricerca su google “architetto Saluzzo”.

architettosaluzzo

Se invece la mia area di interesse è nazionale, non abbinerò come prima una città al mio prodotto, ma semplicemente cercherò un nome a dominio legato solamente al mio prodotto o servizio:

Se vendo parquet per la zona bagno, potrò scegliere un dominio come parquetbagno.com

        2. Lunghezza del dominio

Il dominio che andiamo a scegliere non deve essere troppo lungo, se no diventerà difficile da leggere, ma soprattutto difficile da ricordare da parte dell’utente.

        3. Tipologia di prodotto o servizio che propongo

Se ho una sola tipologia di prodotto o servizio, la scelta del dominio sarà più semplice, come nell’esempio “architetto cuneo”,
se invece ho un e-commerce, dove i prodotti sono molteplici, posso partire da una possibile chiave di ricerca generica.
Per esempio se il mio obiettivo è la vendita i vini online, potrò puntare su un dominio come venditavino.wine,
identificando così la macro categoria di prodotto che offro all’utente, sottolineata ulteriormente dall’estensione di primo livello .wine

 

Ricordiamoci che…

…un dominio non è per sempre, potrò sempre andarlo a cambiare, trasformandolo per esempio in un nome a dominio legato al brand,
e con pochi semplici passaggi mantenere l’indicizzazione organica ottenuta fino ad ora.

…il dominio non è tutto, per una buona visibilità online, dovrò comunque avere uns ito performante sotto ogni aspetto, e fare attività sinergiche di SEO, SEM e social.

…difendi la tua presenza online, se scegli un nome a dominio legato al brand, registra sempre almeno le estensioni principali legate direttamente ad esso,
etinet.it – .com – .fr – .online – ….

 

 

Ecco riassunti i punti essenziali da seguire:

Come scegliere un dominio.

 

Commenti

commenti

3 Commenti

Scrivi un commento